Home Tags Messa alla prova

Tag: messa alla prova

Sportello M.A.P./L.P.U.

Download PDF

Presso il Tribunale Ordinario di Roma, palazzina B, piano rialzato stanza 208, è attivo lo Sportello M.A.P./L.P.U. dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00 per le informazioni su messa alla prova e lavoro di pubblica utilità.
Nelle mattine dei giorni martedì, mercoledì e giovedì, sarà possibile anche il deposito delle domande di elaborazione del Programma di Trattamento.

Messa alla prova e riqualificazione giuridica del fatto

Download PDF

La Corte Costituzionale conferma l’orientamento di legittimità secondo il quale può essere concesso il beneficio della sospensione del processo con messa alla prova, sia direttamente in sede di udienza preliminare – previa riqualificazione del fatto contestato dal p.m. – e sia in esito al giudizio abbreviato.
(Corte Costituzionale, sentenza 3 aprile – 29 maggio 2019, n. 131)

Revoca della messa alla prova del minore, impugnazione

Download PDF

E’ inammissibile il ricorso per cassazione proposto avverso l’ordinanza che, ai sensi dell’art. 28, comma 5, d.P.R. 22 settembre 1988, n.448, dispone la revoca dell’ammissione dell’imputato minorenne alla messa alla prova e la sospensione del processo, potendo detto provvedimento essere impugnato soltanto unitamente alla sentenza conclusiva del giudizio.
(Cass. Penale Sez. I^, sentenza 26 – 29 ottobre 2017, n. 45140)

Messa alla prova: il protocollo d’intesa del Tribunale di Roma

Download PDF

Nell’ambito dell’Osservatorio permanente MAP istituito presso la Presidenza del Tribunale di Roma, sono state confermate le linee guida e le modalità operative dell’istituto della messa alla prova.

Messa alla prova e qualificazione giuridica del fatto

Download PDF

In caso di richiesta di sospensione del procedimento con messa alla prova dell’imputato, il giudice è tenuto a verificare la correttezza della qualificazione giuridica attribuita al fatto dall’accusa e può – ove la ritenga non corretta – modificarla, traendone i conseguenti effetti sul piano della ricorrenza o meno dei presupposti dell’istituto in questione.
(Cass. Penale Sez. IV, sentenza 20 ottobre 2015 – 3 febbraio 2016, n. 4527)

DA LEGGERE