Home Autori Scritto da d.zagami

d.zagami

850 ARTICOLI 0 COMMENTI

Madri condannate: detenzione domiciliare speciale e reati ostativi

Download PDF

La Suprema Corte di Cassazione ha confermato che, successivamente alla pronunzia delle sentenze della Corte Costituzionale n. 239 del 2014 e n. 76 del 2017, la detenzione domiciliare speciale di cui all’art. 47quinquies Ord. Pen. può essere concessa anche se è intervenuta condanna per uno dei delitti previsti dall’art. 4-bis Ord. Pen., senza che sia necessario il previo accertamento della collaborazione con la giustizia e, nelle ipotesi contemplate dal comma 1-bis del citato art. 47quinquies, anche se non siano già stati espiati un terzo della pena inflitta o quindici anni di detenzione, in caso di condanna alla pena dell’ergastolo.
(Cass. Penale Sez. I^, sentenza 31 ottobre 2018 – 10 gennaio 2019, n. 1029)

Sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e trust

Download PDF

Integra il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte disciplinato dell’art. 11 del decreto legislativo 74/2000, la condotta del contribuente che costituisce un trust dopo la notifica di alcune cartelle di pagamento, a prescindere dalla volontà di frodare i creditori privati e non l’erario.
(Cass. Sez. III^ Penale, 17 settembre 2018 – 21 gennaio 2019, n. 2569)

Indebito utilizzo carta e frode informatica, differenze

Download PDF

L’indebita utilizzazione, a fine di profitto proprio o altrui, da parte di chi non ne sia titolare, di una carta di credito, integra il reato di cui all’art. 55, comma nono, D.Lgs. 21 novembre 2007, n. 231 e non il reato di truffa, che resta assorbito in quanto l’adozione di artifici o raggiri è uno dei possibili modi in cui si estrinseca l’uso indebito di una carta di credito.
Difatti il delitto di frode informatica, a differenza di quello di cui all’art. 55 n. 9 del D.Lgs. n. 231 del 2007, richiede necessariamente che si penetri abusivamente nel sistema informatico bancario e si effettui illecite operazioni sullo stesso al fine di trarne profitto per sé o per altri.
(Cass.  Sez. II^ Penale, sentenza 29 novembre – 12 dicembre 2018, n. 55438)

Appropriazione indebita, procedibilità

Download PDF

A seguito della modifica disposta dal d.lgs. 10 aprile 2018, n. 36, divenuto procedibile a querela di parte il delitto di appropriazione indebita aggravata ex art. 61 n.11 c.p., la remissione di querela nei processi in corso comporta l’obbligo di declaratoria di non procedibilità ai sensi dell’art. 129 c.p.p. – ove non ricorrano altre circostanze aggravanti ad effetto speciale.
(Cass. II^ Sez. Penale,  sentenza 8 novembre 2018 – 4 gennaio 2019, n. 225)

Omesso versamento tassa di soggiorno, è peculato

Download PDF

Il titolare di una struttura alberghiera che omette di versare l’imposta di soggiorno o che la versi a distanza di diversi mesi dalla scadenza prevista, al competente Comune, commette il reato di peculato.

SOCIAL

397FollowersFollow
1,893FollowersFollow
616SubscribersSubscribe

ULTIMI INSERIMENTI

DA LEGGERE

TWITTER

Democrazia e web/ Così la politica irresponsabile si nasconde dietro al popolo https://t.co/1vyLeO6U80 @ilmessaggeroit

... quando il bambino era bambino, giocava con entusiasmo, e, adesso, è tutto immerso nella cosa come allora, soltanto quando questa cosa è il suo lavoro - https://t.co/l6trHIhr8F

La mente è come l'ombrello, infatti.
Per funzionare bene, deve essere completamente aperta.
Figuriamoci se funziona quando è chiusa col lucchetto. https://t.co/4RKf432y31