Home Tags Impugnazione

Tag: impugnazione

MAE: presentazione dell’impugnazione

Download PDF

Con ordinanze n. 22819, 22820 e 22821 del 23 luglio 2020, non massimate, la Sesta sezione di questa Corte ha affermato il principio per cui il ricorso per cassazione contro i provvedimenti che decidono sulla consegna in esecuzione di un mandato di arresto europeo dev’essere necessariamente presentato nella cancelleria del giudice che ha emesso il provvedimento impugnato, non potendo trovare applicazione il disposto dell’art. 582, comma 2, proc. pen., che ne autorizza il deposito anche nella cancelleria di un ufficio giudiziario del diverso luogo in cui il ricorrente eventualmente si trovi.
(Cass. Pen. Sez. Feriale, sentenza 20-21 agosto 2020, n. 23954)

Estinzione del reato per condotte riparatorie, appellabilità

Download PDF

La Prima Sezione della Corte di cassazione ha affermato che l’ordinanza emessa in dibattimento, all’inizio o nel corso dello stesso, di rigetto della richiesta di estinzione del reato per condotte riparatorie, ex art. 162 ter cod. pen., è appellabile unitamente alla sentenza di primo grado; detta ordinanza, comunque motivata, non è autonomamente impugnabile per abnormità, in quanto si colloca all’interno del sistema processuale e non determina alcuna stasi del procedimento.
(Cass. Penale Sez. Sesta 29 maggio – 28 giugno 2018, n. 29562)

Termini per impugnare: computo

Download PDF

Il termine per il deposito del gravame inizia a decorrere dallo stesso giorno previsto per la scadenza del deposito delle motivazioni della sentenza e non dal giorno successivo, in quanto la regola generale prevista dall’art.172, co.4, c.p.p. del dies a quo non computatur trova applicazione solo nel termine per il deposito della sentenza e non nel calcolo dei termini per impugnare. (La Suprema Corte ha ritenuto superato un precedente orientamento di senso contrario – Cass. Sez.3, n.1191 del 8.11.2007 – ritenendolo superato a seguito dell’intervento delle Sez.Un. 155 del 29.09.2011)
(Cass. Penale Sez. 3^, sentenza 23 febbraio – 28 aprile 2016 n. 17416)

Esito affidamento: forme di impugnazione

Download PDF

Contro il provvedimento del Tribunale di sorveglianza, attinente alla valutazione dell’esito dell’affidamento in prova al servizio sociale, è esperibile opposizione davanti allo stesso Tribunale, che decide con le garanzie del contraddittorio camerale di cui all’art. 666 c.p.p. con la conseguenza che quando è invece proposto ricorso per cassazione, lo stesso, in forza del principio di conservazione delle impugnazioni, deve essere qualificato come opposizione e gli atti vanno trasmessi al giudice competente.
(Cass. Penale Sez. I, sentenza 22 giugno – 13 settembre 2016, n. 38048)

Messa alla prova: rimedi e riproposizione

Download PDF

In tema di sospensione del procedimento con messa alla prova, qualora la richiesta di sospensione formulata nel corso dell’udienza preliminare venga rigettata dal g.u.p., l’imputato può impugnare tale decisione con ricorso per cassazione ovvero può riproporre la richesta nel giudizio, prima dell’apertura del dibattimento, essendogli invece preclusa la facoltà di reiterare la richiesta prima della conclusione dell’udienza preliminare.
(Cass. Penale Sez. II, sentenza 4 – 13 novembre 2015, n. 45338)

DA LEGGERE