Pericolo di reiterazione e proporzionalità della misura

Download PDF
Chiamato a pronunciarsi sulla proporzionalità della misura applicata, il Tribunale del Riesame di Roma, ha sostituito la custodia cautelare in carcere applicata a soggetto gravato da un solo e molto risalente precedente, con la misura degli arresti domiciliari, valutando adeguatamente salvaguardata in tale regime l’esigenza di cui alla lettera c) dell’art. 274 c.p.p. in assenza di elementi concreti dai quali inferire la propensione del soggetto alla inosservanza degli obblighi connessi alla misura fiduciaria.
(Tribunale del Riesame di Roma, ordinanza 11 – 19 febbraio 2013, est. Dott.ssa Conforti)


Ordinanza Riesame

Ordinanza GIP