Home Procedura Penale

Procedura Penale

Rescissione del giudicato: la procedura

Download PDF

L’art. 629-bis c.p.p. stabilisce espressamente che il condannato con sentenza passata in giudicato può chiedere la rescissione del giudicato qualora provi che l’assenza è stata dovuta ad una “incolpevole” mancata conoscenza della celebrazione del processo.
La richiesta di rescissione deve essere presentata entro trenta giorni dalla conoscenza del processo presso il Giudice che ha emesso la sentenza passata in giudicato e deve essere trattata dalla Corte di Appello competente in camera di consiglio ai sensi dell’art. 127 c.p.p., pena la violazione del diritto di difesa.
(Cass. Sez. 4^ Penale, sentenza 19 dicembre 2019 – 10 febbraio 2020, n. 5356)

Consenso all’acquisizione atti nel rito ordinario, disciplina

Download PDF

La Suprema Corte ha affermato il principio di diritto secondo il quale la scelta della difesa di acconsentire all’acquisizione degli atti di indagine, finalizzata unicamente allo snellimento dell’attività processuale, non determina la sanatoria, ai sensi dell’art 183 cod. proc. pen., di eventuali nullità dell’atto e non fa venir meno il diritto di eccepirne l’inutilizzabilità.
(Cass. Sez. 4^ Penale, sentenza 16 gennaio – 5 febbraio 2020, n. 4896)

Rigetto incidente probatorio: quando è atto abnorme

Download PDF

La Suprema Corte ha fatto il punto sui profili che caratterizzano i c.d. atti abnormi e, in tema di incidente probatorio, ha statuito che è affetta da abnormità funzionale – in quanto tale da determinare una non rimediabile situazione di stasi – l’ordinanza con la quale il giudice per le indagini preliminari respinga, per difetto delle condizioni previste dall’art. 392, comma 2, cod. proc. pen., una richiesta di perizia sulla capacità dell’indagato di partecipare coscientemente al procedimento, atteso che l’art. 70, comma 3 cod. proc. pen. richiede l’osservanza delle forme dell’incidente probatorio, ma non anche la ricorrenza dei casi previsti dal richiamato art. 392 cod. proc.
(Cass. Sez. VI Penale, sentenza 10 luglio – 18 dicembre 2019, n. 51134)

Particolare tenuità del fatto e processo minorile

Download PDF

Nel processo penale a carico di imputati minori non trova applicazione la previsione dell’art. 131 bis cod. pen. (esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto) in quanto la materia è già regolata dall’art. 27 del d.P.R. 488/1988 (sentenza di non luogo a procedere per irrilevanza del fatto) norma avente carattere di legge penale speciale ai sensi dell’art. 15 cod. pen. (quando più leggi penali o più disposizioni della medesima legge penale regolano la stessa materia, la legge o la disposizione di legge speciale deroga alla legge o alla disposizione di legge generale, salvo che sia altrimenti stabilito).
(Cass. Penale Sez. 2^, sentenza 11 settembre – 5 dicembre 2019, n. 49494)

Computer forensics: estrazione copia e restituzione dispositivo

Download PDF

E’ legittimo il provvedimento con cui il tribunale del riesame, pur in mancanza di una richiesta del pubblico ministero, disponga la restituzione dei dispositivi informatici sequestrati previa estrazione di “copia forense”, trattandosi di provvedimento che non implica l’adozione di una nuova misura cautelare, ma il riconoscimento della legittimità di quella già eseguita.
(Cass. Penale Sez. V, sentenza 9 settembre – 17 ottobre 2019, n. 42756)

DA LEGGERE

TWITTER

TRIBUNALE DI ROMA: Provvedimento del Presidente Prot. n. 4569 del 27.03.2020 (#UpDate 27.03.2020 ore 16:05). LEGGI TUTTO QUI: https://www.ordineavvocatiroma.it/wp-content/uploads/2020/03/Tribunale-Ordinario-di-Roma-27032020.pdf

4

Comune di Siena sospende la traduzione nella lingue dei segni delle dirette giornaliere con la stampa https://www.radiosienatv.it/comune-di-siena-sospende-la-traduzione-nella-lingue-dei-segni-delle-dirette-giornaliere-con-la-stampa/ via @@RadioSienaTV