Home Tags Revoca

Tag: revoca

Pedalata assistita e stato di ebbrezza

Download PDF
L’applicazione della sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente di guida, stante l’entrata in vigore dal 1 gennaio 2017 del Regolamento U.E. n. 168/2013, non si applica a tutti i mezzi a pedalata assistita, ma solo a quelli dotati di potenza superiore a 250 W (c.d. “cicli a propulsione”, con targa e per i quali è richiesta patente AM), mentre quelli di potenza pari o inferiore sono considerati velocipedi a tutti gli effetti ai sensi dell’art. 50 C.d.S.
(Cass. Penale Sez. IV, sentenza 27 febbraio – 22 maggio 2019, n. 2228)

Revoca affidamento in prova: obblighi motivazionali

Download PDF

Per poter procedere alla revoca dell’affidamento in prova ai servizi sociali, il Tribunale di Sorveglianza è tenuto a spiegare le ragioni per le quali le violazioni commesse possano considerarsi indici di un allontanamento dalle finalità proprie dell’istituto.
(Cass. Sezione I Penale, 26 marzo – 10 aprile 2015, n. 14843)

Revoca provvedimento di ammissione testi; nullità

Download PDF
E’ nulla l’ordinzanza con la quale il Giudice decida di revocare l’ordinanza ammissiva dei testi della difesa, senza motivare in ordine al requisito della superfluità, in quanto il diritto stabilito dall’art. 495, comma 2, c.p.p., corrisponde e ben può essere oggetto di una interpretazione conforme al principio della “parità delle armi” che è sancito dall’art. 6, comma 3, lett. d) della CEDU, a sua volta ripreso anche dall’art. 111 Cost., comma 2 in tema di contraddittorio tra le parti, e che consiste, come è scritto nel precetto sovranazionale, nel diritto dell’accusato ad ottenere non solo la citazione ma anche l’interrogatorio dei testimoni a discarico, a pari condizioni dei testimoni a carico.
(Cass. Sezione V Penale, 30 settemnre – 20 dicembre .2013, n. 51522)

Decorrenza della revoca dell’affidamento in prova

Download PDF
In tema di revoca dell’affidamento in prova al servizio sociale, ai fini della determinazione del residuo periodo di pena da espiare, il giudice deve motivare in ordine alla decorrenza della revoca, prendendo in esame non solo la gravità oggettiva e soggettiva del comportamento che ha dato luogo alla stessa, ma anche la condotta complessivamente tenuta dal condannato durante il periodo di prova trascorso e la concreta incidenza delle prescrizioni imposte a suo carico.
(Cass. Sezione I Penale, 19-26 febbraio 2014, n.9314)

DA LEGGERE