Procedura Penale

Perizia, potere discrezionale del giudice

Download PDF
La perizia è mezzo di prova neutro ed è sottratta al potere dispositivo delle parti, che possono attuare il diritto alla prova anche attraverso proprie consulenze. La sua assunzione è pertanto rimessa al potere discrezionale del giudice e non è riconducibile al concetto di prova decisiva, con la conseguenza che il relativo diniego non è sanzionabile ai sensi dell’art. 606, comma 1, lettera d), c.p.p. e, in quanto giudizio di fatt, se  assistito da adeguata motivazione, è insindacabile in sede di legittimità, anche ai sensi dell’art. 606, comma 1, lett. e) c.p.p.
(Cass. Penale Sez. VI, 25 novembre – 30 dicembre 2008, n. 48379)

Nullità, non sussiste per l’omessa comunicazione udienza ai Servizi minorili

Download PDF
In tema di procedimento a carico di soggetti minorenni, l’omessa comunicazione della celebrazione dell’udienza del giudizio di appello ai Servizi minorili, di cui agli artt. 12 D.P.R. 448/1988 e 17D.L.vo 272/1989, non determina la nullità della sentenza, in ragione del principio di tassatività delle nullità.
(Cass. Pen. Sez. II, 11 giugno 2008, n. 23662 – ric. Murolo)

Restituzione nel termine e art. 415bis c.p.p.

Download PDF
Poiché la restituzione nel termine è prevista solo con riguardo ai termini stabiliti a pena di decadenza, essa non può essere concessa in relazione al termine di venti giorni previsto dall’art. 415bis c.p.p. per la presentazione delle memorie e delle richieste difensive dopo la notifica dell’aviso di conclusione delle indagini, che non è perentorio ma solo ordinatorio.
(Cass. Pen. Sez. I, 12 maggio 2008, n. 19174 – ric. Assinnata)

Custodia cautelare, determinazione pena

Download PDF
In tema di misure cautelari nel procedimento minorile, in caso di concorso di circostanze aggravanti ed attenuanti deve farsi riferimento alla regola generale secondo cui, per determinare la pena agli effetti dell’applicazione delle misure cautelari, deve applicarsi l’aumento massimo per le circostanze aggravanti e la diminuzione minima per le circostanze attenuanti.
(Cass. Pen. Sez. IV, 10 aprile 2008, n. 15153 – ric. Duric)

Restituzione in termini e sentenza contumaciale

Download PDF
La nuova disciplina della restituzione nel termine per impugnare la sentenza contumaciale, introdotta dalla legge n. 60 del 2005, prevede una sorta di presunzione iuris tantum di non conoscenza da parte dell’imputato della pendenza del procedimento, ponendo a carico del giudice l’onere di reperire in atti l’eventuale prova contraria

SOCIAL

397FollowersFollow
2,055FollowersFollow
663SubscribersSubscribe

DA LEGGERE

TWITTER

IMPUTATO PER SEMPRE - IL PROCESSO SENZA PRESCRIZIONE
Segui la diretta di @RadioRadicale del Congresso Straordinario di Taormina del 18-20 ottobre 2019
▶️ https://www.radioradicale.it/eventi/4490

I nuovi orizzonti del dibattimento rinnovato davanti al giudice diversamente composto http://www.giurisprudenzapenale.com/2019/10/17/nuovi-orizzonti-del-dibattimento-rinnovato-davanti-al-giudice-diversamente-composto/

Errore diagnostico e consumazione reato - https://www.osservatoriopenale.it/errore-diagnostico-e-consumazione-reato/