Misure Cautelari

Riesame di sequestro di beni intestati a terzi

Download PDF

L’indagato è legittimato a proporre la richiesta di riesame di un provvedimento di sequestro preventivo anche quando esso abbia ad oggetto beni intestati a terze persone.
(Cass. Sezione 2 Penale, 14 giugno – 1 settembre 2011, n. 32977)

Misure cautelari, criteri di scelta

Download PDF

I principi di proporzionalità, adeguatezza e gradualità previsti dall’art. 275 c.p.p. per le misure cautelari personali sono applicabili in base alla stessa interpretazione dell’art. 321/1 c.p.p. anche al sequestro preventivo e devono essere oggetto di valutazione preventiva da parte del giudice il quale deve motivare adeguatamente sull’impossibilità di conseguire il medesimo risultato con una misura meno invasiva.
(Cass. Sezione III Penale – Sentenza 15 dicembre 2011 – 3 aprile 2012, n. 12500)

Giudicato cautelare, rilevanza

Download PDF

Non costituisce fatto nuovo, idoneo a superare lo sbarramento del giudicato cautelare conseguente alla decisione del Tribunale del riesame, la valutazione diversa, data ai medesimi fatti, da parte di altro giudice del riesame per la posizione di un coindagato.
(Cass. Sezione III Penale, 9 giugno – 6 luglio 2011, n. 26385)

Attività lavorativa e arresti domiciliari

Download PDF

Anche se l’autorizzazione a svolgere attività di lavoro non si configura come un diritto del detenuto agli arresti domiciliari, del pari va riconosciuta la rilevanza della situazione di colui che, incorso nei rigori della legge penale, invochi la possibilità di continuare a svolgere un lavoro che svolge da anni in regime contrattuale garantito, rispetto a quella di chi, in analoga condizione cautelare, solleciti l’ammissione allo svolgimento di una attività di lavoro ex nova e più o meno precaria, talora basata su non sempre affidabili proposte di assunzione da parte di terzi. Di tal che l’ineludibile tutela della sicurezza sociale (art. 13 Cost.) connessa al pericolo di reiterazione di contegni criminosi può non rendersi inconciliabile, previe le opportune verifiche in fatto del giudice di merito, con il non meno significativo diritto al lavoro (art. 35 Cost.), esteso anche alla conservazione di un posto di lavoro stabile di cui il soggetto già disponga.

(Cass. Sezione VI Penale, 21.5.2010 – 28.5.2010, n. 20550)

Sequestro preventivo di articolo diffamatorio on-line

Download PDF
La diffusione di un articolo giornalistico a mezzo internet quale concreta manifestazione del proprio pensiero, non puo’ trovare limitazioni, se non nella corrispondente tutela di diritti di pari dignita’ costituzionale e nel rispetto, altresi’, delle norme di legge, di grado inferiore, con le quali il legislatore disciplina in concreto l’esercizio delle attivita’ dianzi indicate.

Il sequestro preventivo, a sua volta, allorche’ cada su di un qualsiasi supporto destinato a comunicare fatti di cronaca ovvero espressioni di critica o ancora denunce su aspetti della vita civile di pubblico interesse non incide solamente sul diritto di proprieta’ del supporto o del mezzo di comunicazione, ma su di un diritto di liberta’ che ha dignita’ pari a quello della liberta’ individuale.
(Cass. Penale Sez. V, sentenza 10 gennaio – 24 febbraio 2011, n. 7155)

DA LEGGERE