Home Procedura Penale Misure Cautelari

Misure Cautelari

Ricorso per cassazione in materia cautelare: luogo di presentazione

Download PDF

Le Sezioni Unite hanno affermato che il ricorso cautelare per cassazione avverso la decisione del tribunale del riesame o, in caso di ricorso immediato, del Giudice che ha emesso la misura, deve essere presentato esclusivamente presso la cancelleria del tribunale che ha emesso la decisione o, nel caso indicato dall’art. 311, comma 2, cod. proc. pen., del Giudice che ha emesso l’ordinanza, ponendosi a carico del ricorrente il rischio che l’impugnazione, presentata ad un ufficio diverso da quello indicato dalla legge, sia dichiarata inammissibile per tardività, in quanto la data di presentazione rilevante ai fini della tempestività è quella in cui l’atto perviene all’ufficio competente a riceverlo.
(Cass. Sez. Unite Penali 24 settembre 2020 – 14 gennaio 2021, n. 1626)

Sequestro probatorio delegato e d’iniziativa: differenze e disciplina

Download PDF

L’attività di PG necessita di convalida ex art. 355 c.p.p. tutte le volte in cui il decreto del PM non indichi l’oggetto specifico nella misura cautelare reale, ma contenga un generico richiamo a quanto rinvenuto; ciò poiché siffatta indeterminatezza rimette alla discrezionalità dei verbalizzanti l’individuazione del presupposto fondamentale del sequestro e cioè della qualifica dei beni come res delicti (o pertinenza del reato) per la quale attività non definitiva è richiesto un controllo dell’Autorità Giudiziaria.
(Tribunale per il Riesame di Roma, ordinanza 10-11 febbraio 2020, in proc. 969/19 RG Sequestri)

MAE: nullità o inefficacia della misura cautelare applicata al consegnando

Download PDF

In tema di mandato di arresto europeo, la Sesta sezione ha affermato che la nullità o la perdita di efficacia del provvedimento applicativo di una misura cautelare nei confronti del destinatario di una richiesta di consegna non incidono sulla legittimità della decisione favorevole alla consegna stessa, in quanto l’applicazione della misura cautelare non costituisce presupposto necessario del procedimento di cui alla legge n. 69 del 2005.
(Cass. Penale Sez. VI, sentenza 17 – 20 luglio 2020, n. 21579)

Sequestro conservativo e trascrizione ex art. 2645ter c.c.

Download PDF

In tema di sequestro conservativo, perché lo stesso possa legittimamente cadere su beni gravati da un vincolo di destinazione precedentemente trascritto si sensi dell’art. 2645ter c.c. occorre che detta trascrizione sia stata disposta a titolo gratuito dopo la commissione del reato, trovando in tal caso applicazione la regola dettata dall’art. 192 c.p. secondo cui: “Gli atti a titolo gratuito compiuti dal colpevole dopo il reato non hanno efficacia rispetto ai crediti indicati nell’art. 189 “.
(Cass. Sez. Quinta Penale, sentenza 18 ottobre 2017 – 17 gennaio 2018, n. 1935)

Criteri di scelta della misura: prognosi sulla pena da comminarsi

Download PDF
Con l’intervento normativo realizzato dal legislatore attraverso il D.L. 26 giugno 2014, art. 8, è stato modificato l’art. 275 c.p.p., comma 2 bis, prevedendosi come ulteriore caso in cui non può essere applicata o mantenuta la misura della custodia cautelare in carcere, quello in cui il giudice ritenga che con la sentenza di condanna, pronunciata all’esito del giudizio, la pena comminata non sarà superiore a tre anni.
(Cass. Penale Sez. Feriale, sentenza 22 luglio – 27 ottobre 2014, n. 44789)

DA LEGGERE