Ingiusta Detenzione

Ingiusta detenzione e ricovero in o.p.g

Download PDF
E’ ammissibile la richiesta di riparazione per la ingiusta detenzione in relazione alla restrizione della libertà indebitamente sofferta per l’applicazione provvisoria della misura di sicurezza del ricovero in ospedale psichiatrico giudiziario.
(Cass. Penale Sez. IV, 18 febbraio 2009, n. 7091)

Ingiusta detenzione e colpa grave ostativa

Download PDF
In tema di riparazione per l’ingiusta detenzione, integra gli estremi della colpa grave ostativa al diritto all’indennizzo il comportamento del proprietario di una cantina dove veniva rinvenuta della sostanza stupefacente, che consenta ad altri di utilizzare la cantina, pur essendo consapevole trattarsi di persona dedita allo spaccio di droga.
(Cass. Pen. Sez. IV, 26 febbraio – 17 marzo 2009, n. 11797)

Ingiusta detenzione, dolo o colpa grave non desumibili da atti inutilizzabili

Download PDF
Nell’ambito del procedimento di riparazione per l’ingiusta detenzione, ai fini dell’apprezzamento del dolo o della colpa grave dell’istante, non possono essere tratti elementi di valutazione da atti di indagine (in particolare, intercettazioni telefoniche o ambientali) dichiarati inuitilizzabili nel procedimento penale in base al disposto dell’art. 191 c.p.p. (La Corte ha preso le distanze dall’orientamento maggioritario in forza del quale, invece, il carattere privatistico della pretesa all’equa riparazione determinava la non operatività, nell’ambito del relativo procedimento, della normativa del codice di rito penale relativa all’inutilizzabilità dei mezzi di prova; per converso, le Sezioni Unite hanno recepito l’opposto orientamento, pur certamente minoritaio, secondo cui l’inutilizzabilità degli atti di indagine comportava anche il divieto di trarre, da detti atti, elementi dimostrativi del dolo o della colpa grave ostativi all’insorgere del diritto alla riparazione).
(Cass. Pen. Sezioni Unite, 13 gennaio 2009, n. 1153 – ric. Racco)

Ingiusta detenzione e comportamento connivente

Download PDF
In tema di riparazione per ingiusta detenzione, il comportamento passivo del connivente può integrare gli estremi della colpa grave ostativa al diritto alla liquidazione dell’indennità, qualora lo stesso risulti aver agevolato la consumazione del reato. (Nella specie la Corte ha ritenuto connotato da colpa graveil comportamento della moglie che viaggiava con il marito a bordo di un furgone nella consapevolezza della presenza nello stesso di armi ed esplosivi).
(Cass. Penale Sez. IV, 29 ottobre 2008, n. 40297)

SOCIAL

397FollowersFollow
1,957FollowersFollow
640SubscribersSubscribe

ULTIMI INSERIMENTI

DA LEGGERE

TWITTER

WhatsApp, foto profilo rimossa da molti utenti: incubo spyware (ma c'è un'alternativa) https://t.co/sFX0BxKopx @ilmessaggeroit

Tribunale di Roma: è legittimo il boicottaggio commerciale di radio che ospita interventi omofobi https://t.co/qZQ2BxI5C8