Indagini e Udienza Preliminare

Incompetenza per materia: trasmissione degli atti

Download PDF

Le Sezioni Unite Penali della Corte di Cassazione hanno affermato che il tribunale, con la sentenza dichiarativa di incompetenza per materia per uno dei reati previsti dall’art. 51, comma 3 – bis, cod. proc. pen., attribuiti alla competenza della Corte di Assise, deve trasmettere per il giudizio gli atti direttamente a questa, sempreché non sia stata dichiarata la competenza del giudice di altro Distretto e, le funzioni di Pubblico Ministero e Giudice dell’udienza preliminare siano state svolte rispettivamente dal Pubblico Ministero e dal Giudice competenti funzionalmente ai sensi degli artt. 51, comma 3 – bis, ultimo periodo e 328, comma 1 – bis, cod. proc. pen.
(Cass. Sez. Un. Penali, sentenza 23 marzo – 31 agosto 2017, n. 39746)

Sequestro probatorio: omessa motivazione, conseguenze

Download PDF

Il sequestro probatorio mira ad assicurare al procedimento quelle res necessarie per l’accertamento dei fatti. Ciò posto, anche nel caso in cui il sequestro probatorio abbia ad oggetto res qualificabili come corpo del reato e/o pertinenti al reato, il pubblico ministero è tenuto a specificare le finalità probatorie che intende garantire attraverso il mantenimento del sequestro medesimo.

Avviso “obbligatorio” di richiesta di archiviazione, disciplina

Download PDF

L’art. 408, comma 3-bis, cod. proc. pen., secondo il quale per i delitti commessi con violenza contro la persona l’avviso della richiesta di archiviazione è in ogni caso notificato alla persona offesa a cura del P.M., è applicabile anche nel procedimento davanti al giudice di pace.
(Cass. Sez. V Penale, sentenza 2 marzo – 28 maggio 2015, n. 22991)

Richiesta procedimento, decorrenza del termine

Download PDF

In tema di reati militari, il termine di un mese stabilito dall’art. 260 cod. pen. mil. pace per la richiesta di procediemetno decorre dal giorno in cui il comandante del corpo di appartenenza organica del militare ha avuto notizia del fatto, e non dalla data in cui si è verificato il fatto.

Querela: autenticazione della sottoscrizione

Download PDF
Nel caso di querela depositata tramite incaricato, la sottoscrizione che deve essere autenticata è solo e soltanto quella del querelante, non vi è nessuna norma che prescriva una autenticazione della sottoscrizione di colui che viene incaricato di depositare la querela per conto di un terzo.
(Cass. Penale Sez. IV, sentenza 7 marzo 2014, n. 11157)

SOCIAL

397FollowersFollow
1,957FollowersFollow
640SubscribersSubscribe

ULTIMI INSERIMENTI

DA LEGGERE

TWITTER

WhatsApp, foto profilo rimossa da molti utenti: incubo spyware (ma c'è un'alternativa) https://t.co/sFX0BxKopx @ilmessaggeroit

Tribunale di Roma: è legittimo il boicottaggio commerciale di radio che ospita interventi omofobi https://t.co/qZQ2BxI5C8