Indagini e Udienza Preliminare

Sequestro probatorio, la motivazione non può risolversi in una clausola di stile

Download PDF
Il Tribunale del Riesame di Roma, annulla il decreto di sequestro probatorio emesso dal Pubblico Ministero e afferma due importanti principi di diritto.

Querela, autenticazione della sottoscrizione

Download PDF
In tema di autenticazione della sottoscrizione in calce alla querela, la stessa non è necessaria qualora di tratti di querela di ente pubblico, giacché l’atto sottoscritto dal pubblico ufficiale rappresentante dell’ente è autentico ex se e non ha bisogno di ulteriori autenticazioni, a condizione che siano chiaramente individuabili i dati relativi alla persona del firmatario e dell’ufficio di appartenenza.
(Cass. Penal Sez. II, 14 gennaio – 5 febbraio 2009, n. 5239)

Restituzione nel termine e art. 415bis c.p.p.

Download PDF
Poiché la restituzione nel termine è prevista solo con riguardo ai termini stabiliti a pena di decadenza, essa non può essere concessa in relazione al termine di venti giorni previsto dall’art. 415bis c.p.p. per la presentazione delle memorie e delle richieste difensive dopo la notifica dell’aviso di conclusione delle indagini, che non è perentorio ma solo ordinatorio.
(Cass. Pen. Sez. I, 12 maggio 2008, n. 19174 – ric. Assinnata)

Difensore di fiducia, poteri di autenticazione della firma

Download PDF
La sottoscrizione figurante sull’atto di nomina del difensore può essere da questi autenticata anche se non effettivamente in sua presenza ed è parimenti consentito che l’autentica venga apposta non sull’originale dell’atto di nomina, ma su una copia pervenuta al difensore a mezzo fax.
(Cass. Pen. Sez. V, 30 maggio 2008, n. 21950 – ric. Hamdo)

Durata indagini preliminari, decorrenza del termine e iscrizioni successive

Download PDF
Per determinare la decorrenza del termine di durata massima delle indagini preliminari, in caso di procedimenti oggettivamente e soggettivamente complessi, relativi cioè a fatti e soggetti diversi, iscritti formalmente sotto lo stesso numero d’ordine del registro delle notizie di reato ma in momenti temporalmente differenti, occorre avere riguardo al criterio generale desumibile dal comma 2 dell’articolo 335 c.p.p., in base al quale, quando non si tratti di mutamento della qualificazione giuridica del fatto né di diverse circostanze del medesimo fatto, non può parlarsi di “aggiornamento” dell’iscrizione, ma di una “nuova ed autonoma iscrizione”, alla quale corrisponde un distinto e autonomo termine per l’espletamento delle corrispondenti indagini, a nulla rilevando che tale nuova iscrizione sia apposta in calce a quella originaria e conservi il medesimo numero d’ordine.
(Da queste premesse, la Corte ha ritenuto utilizzabil, perché compiute nei termini di durata previsti dalla legge, le indagini relative al ricorrente, la cui posizione era stata oggetto di una nuova e autonoma iscrizione nell’ambito di un procedimento penale, precedentemente iscritto, concernente fatti e soggetti diversi).
(Cass. Pen. Sez. VI, 19 gennaio 2009, n. 1876 – ric. Greco)

SOCIAL

397FollowersFollow
2,072FollowersFollow
671SubscribersSubscribe

DA LEGGERE

TWITTER

Computer forensics: estrazione copia e restituzione dispositivo - https://www.osservatoriopenale.it/computer-forensics-estrazione-copia-e-restituzione-dispositivo/

Valter Malosti nel centenario di Primo Levi: “Meditate che questo è stato” http://www.klpteatro.it/valter-malosti-se-questo-e-un-uomo-recensione di @klpteatro

Criteri e modalità di rilascio di copia dei provvedimenti giudiziari agli organi di informazione: l'ordine di servizio della Procura di Napoli http://www.giurisprudenzapenale.com/2019/11/11/criteri-e-modalita-di-rilascio-di-copia-dei-provvedimenti-giudiziari-agli-organi-di-informazione-lordine-di-servizio-della-procura-di-napoli/