Giudizio

Presunzione di innocenza: onere probatorio a carico dell’accusa

Download PDF

In base al principio della presunzione di innocenza e della regola dell’oltre ogni ragionevole dubbio, spetta all’accusa provare tutti gli elementi costitutivi del fatto di reato e la loro riconducibilità all’imputato senza che permanga in proposito alcun ragionevole dubbio.
Affinchè il parametro dell’al di là del ragionevole dubbio sia rispettato occorre che il reato sia attribuibile all’imputato con un alto grado di credibilità razionale: ciò significa che le ipotesi alternative, pur astrattamente formulabili, devono risultare prive di qualsiasi concreto riscontro nelle risultanze processuali ed estranee all’ordine naturale delle cose e della normale razionalità umana.
(Cass. Penale Sez. IV, 3 maggio – 5 ottobre 2016, n. 41968)

Messa alla prova: rimedi e riproposizione

Download PDF

In tema di sospensione del procedimento con messa alla prova, qualora la richiesta di sospensione formulata nel corso dell’udienza preliminare venga rigettata dal g.u.p., l’imputato può impugnare tale decisione con ricorso per cassazione ovvero può riproporre la richesta nel giudizio, prima dell’apertura del dibattimento, essendogli invece preclusa la facoltà di reiterare la richiesta prima della conclusione dell’udienza preliminare.
(Cass. Penale Sez. II, sentenza 4 – 13 novembre 2015, n. 45338)

Messa alla prova: il protocollo d’intesa del Tribunale di Roma

Download PDF

Nell’ambito dell’Osservatorio permanente MAP istituito presso la Presidenza del Tribunale di Roma, sono state confermate le linee guida e le modalità operative dell’istituto della messa alla prova.

Messa alla prova e qualificazione giuridica del fatto

Download PDF

In caso di richiesta di sospensione del procedimento con messa alla prova dell’imputato, il giudice è tenuto a verificare la correttezza della qualificazione giuridica attribuita al fatto dall’accusa e può – ove la ritenga non corretta – modificarla, traendone i conseguenti effetti sul piano della ricorrenza o meno dei presupposti dell’istituto in questione.
(Cass. Penale Sez. IV, sentenza 20 ottobre 2015 – 3 febbraio 2016, n. 4527)

Artt. 161 e 163 cpp: dubbi di costituzionalità

Download PDF

Ritenuta la rilevanza e la non manifesta infondatezza della questione di costituzionalità degli artt. 161 e 163 c.p.p. nella parte in cui non prevedono la notifica personale dell’atto introduttivo del giudizio penale, nell’ipotesi di elezione di domicilio presso il difensore di ufficio effettuata innanzi la polizia giudiziaria procedente.
(Tribunale di Asti, ordinanza 10 novembre 2015, Giudice Dott. Giulio Corato)

SOCIAL

397FollowersFollow
1,977FollowersFollow
647SubscribersSubscribe

ULTIMI INSERIMENTI

DA LEGGERE

TWITTER