Home Minorenni

Minorenni

Difensore d’ufficio immediatamente reperibile

Download PDF

Non è causa di nullità del giudizio, in mancanza di una espressa previsione normativa in tal senso, la designazione in udienza, quale difensore d’ufficio in sostituzione del difensore di fiducia, revocato, di un legale iscritto in un elenco diverso da quello dei difensori abilitati al patrocinio dinanzi al tribunale per i minorenni.
(Cass. Sez. 5^ Penale, sentenza 4 febbraio – 5 aprile 2019, n. 15050)

Riabilitazione speciale per il minorenne

Download PDF

In tema di riabilitazione speciale per i minorenni, la Prima sezione penale della Corte di cassazione ha affermato che, ai sensi dell’art. 24, r.d.l. 20 luglio 1934, n. 1404, ove la prova dell’emenda del minore condannato appaia a una prima indagine insufficiente, il giudice ha il potere-dovere di differire la decisione ad un momento successivo, entro il compimento del venticinquesimo anno di età, ed è tenuto a dare adeguata motivazione del discrezionale esercizio di tale potere-dovere.
(Cass. Penale Sez. 1^ sentenza 18 febbraio – 4 marzo 2019, n. 9425)

Revoca della messa alla prova del minore, impugnazione

Download PDF

E’ inammissibile il ricorso per cassazione proposto avverso l’ordinanza che, ai sensi dell’art. 28, comma 5, d.P.R. 22 settembre 1988, n.448, dispone la revoca dell’ammissione dell’imputato minorenne alla messa alla prova e la sospensione del processo, potendo detto provvedimento essere impugnato soltanto unitamente alla sentenza conclusiva del giudizio.
(Cass. Penale Sez. I^, sentenza 26 – 29 ottobre 2017, n. 45140)

Sospensione esecuzione pena nei confronti dei minorenni

Download PDF

La Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 656, co. 9, lett. A) c.p.p. per violazione dell’art. 31, co. 2, Cost., nel suo collegamento con l’art. 27, co. 3, Cost., nella parte in cui non consente la sospensione dell’esecuzione della pena detentiva nei confronti dei minorenni condannati per i delitti ivi elencati.
(Corte Costituzionale, sentenza 22 febbraio – 28 aprile 2017, n. 90)

Passaporto ai minori e dissenso all’espatrio di un genitore

Download PDF

Il Giudice Tutelare di Roma con un interessante provvedimento, caratterizzato dalla peculiarità della fattispecie (al momento della domanda di autorizzazione al rilascio dei documenti validi per l’espatrio, questi esistevano ed erano trattenuti da un genitore) ha statuito che il “trattenimento” da parte di un genitore va inteso come revoca del consenso per l’espatrio e, ritenuta la propria competenza in base alla disciplina dettata dalla legge 1185/1967, ha autorizzato le Autorità di P.S. al rilascio dei nuovi passaporti con annullamento di quelli trattenuti dal coniuge dissenziente.
(Tribunale Ordinario di Roma, Ufficio del Giudice Tutelare, decreto 5-6 luglio 2017, n. 8797)

SOCIAL

397FollowersFollow
1,973FollowersFollow
646SubscribersSubscribe

ULTIMI INSERIMENTI

DA LEGGERE

TWITTER

FBI: gli autori degli attacchi di phishing stanno sempre più di frequente incorporando certificati - una verifica di terze parti della sicurezza del sito - imitando aziende degne di fiducia o contatti email - https://t.co/gBQWO383kQ