Diritto Penale

Riforma del sistema giudiziario in Polonia e M.A.E.

Download PDF

In tema di legittimità della consegna, fin tanto che l’attuazione del meccanismo del mandato d’arresto europeo non sia sospesa (ai sensi dell’art. 7, par. 2, T.U.E.) nei confronti dello Stato membro che abbia in modo grave e persistente violato i principi fondamentali sanciti dall’art. 2 T.U.E. (il che necessita di una decisione del Consiglio dell’U.E.) la possibilità del rifiuto della consegna va riconosciuta soltanto “in circostanze eccezionali” in cui l’Autorita Giudiziaria di esecuzione accerti, in esito ad una valutazione concreta e precisa del caso di specie, che vi sono motivi seri e comprovati per ritenere che la persona oggetto di tale mandato d’arresto europeo corra, a seguito della sua consegna all’Autorita Giudiziaria emittente, un rischio reale di violazione del diritti fondamentali.
(Cass. Penale Sez. VI, sentenza 21 – 26 maggio 2020, n. 15924)

Violenza privata: elementi costitutivi

Download PDF

L’elemento della violenza nel reato di cui all’art. 610 c.p. (ma analoghe considerazioni possono svilupparsi anche per il reato di ragion fattasi) si identifica in qualsiasi mezzo idoneo a privare coattivamente l’offeso della libertà di detrminazione e di azione, potendo consistere anche in una violenza “impropria” che si attua attraverso l’uso di mezzi anomali diretti ad esercitare pressioni sulla volontà altrui, impedendone la libera determinazione.
(Cass. Sez. Quinta Penale, sentenza 11.12.2019 – 21.05.2020, n. 15633)

Maltrattamenti in famiglia: non scriminano le differenze culturali e religiose

Download PDF

di Sebastian Ciancio

I caratteri interpretativi legati al consolidamento del pluralismo culturale e religioso costituiscono un banco di prova importante per il nostro ordinamento giuridico.
La presenza di diverse identità ha modificato lo scenario della società italiana ridisegnandone un quadro giuridico alquanto variegato e innovativo.
La difficoltà relativa alla convivenza di queste identità non si riflette esclusivamente sull’organizzazione dell’ordine pubblico ma bussa alla porta del diritto penale in tema di cause di giustificazione.
Di recente, la Corte Suprema di Cassazione si è dovuta esprimere sul trattamento sanzionatorio di soggetti, appartenenti ad altre culture, imputati di un delitto contro la persona e la famiglia secondo i criteri normativi del nostro diritto ma valutati diversamente dalla loro cultura quanto ai canoni di liceità o di gravità.

Il file rappresenta una cosa mobile

Download PDF

Integra il delitto di appropriazione indebita la sottrazione definitiva di file o dati informatici attuata mediante duplicazione e successiva cancellazione da un personal computer aziendale, affidato all’agente per motivi di lavoro e restituito formattato, in quanto tali dati informatici – per struttura fisica, misurabilità delle dimensioni e trasferibilità – sono qualificabili come cose mobili ai sensi della legge penale.
(Cass. Penale Sez. II, sentenza 07.11.2019 – 10.04.2020, n. 11959)

La responsabilità penale del datore di lavoro per contagio da Coronavirus: presupposti e limiti

Download PDF

di Daniele Pomata

Il deflagrare dell’epidemia di Covid-19 comporterà, tra le molteplici conseguenze, anche quella di modificare la nozione giuridica stessa del concetto di “sicurezza sul luogo di lavoro” cui la nostra normativa fa riferimento.
Quello degli obblighi di sicurezza che, a vario titolo, gravano sull’imprenditore/datore di lavoro è tema, su cui, come noto, il legislatore si è profuso, negli ultimi anni, in una pluralità di interventi normativi di vario grado il cui intento è quello di garantire in maniera sempre più stringente il lavoratore da qualsiasi rischio inerente al luogo di lavoro.

DA LEGGERE