Home Diritto Penale Legislazione Speciale

Legislazione Speciale

Trasferimento armi e obbligo di denuncia

Download PDF

Configura il reato di cui all’art. 38 T.U.L.P.S. (in relazione all’art. 17 dello stesso Testo Unico) il trasferimento di un’arma da un luogo ad un altro, quand’anche esso sia effettuato nell’ambito della circoscrizione territoriale del medesimo ufficio locale di pubblica sicurezza, senza provvedere a ripetere la denuncia, essendo sempre necessario che la competente Autorità abbia in qualsiasi momento certezza del luogo in cui l’arma è detenuta, al fine di effettuare gli eventuali necessari controlli, finalità che sarebbe frustrata se il possessore fosse abilitato agli spostamenti non segnalati dell’arma perché effettuati entro il termine di 72 ore dal primo movimento.
(Cass. Sez. 1^ Penale, sentenza 22 gennaio 2020, n. 10310)

Cannabis light: la cessione a terzi non costituisce reato

Download PDF

Non è la percentuale di principio attivo contenuto nella sostanza ceduta a documentare l’offensività del fatto, bensì l’idoneità della medesima a produrre un concreto effetto drogante.
(Tribunale Ordinario di Roma, Giudice Tavarnese, sentenza 5 marzo 2020, n. 3308)

Diffusione dati personali attraverso social network

Download PDF

Il reato di illecito trattamento dei dati personali (ex art. 167 del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 vigente ratione temporis) realizzato in forma di diffusione dei dati protetti , resi ostensibili ai frequentatori di un social network attraverso il loro inserimento, previa creazione di un falso profilo, sul relativo sito, ha natura di reato permanente, caratterizzandosi per la continuità dell’offesa arrecata dalla condotta volontaria dell’agente, il quale ha la possibilità di far cessare in ogni momento la propagazione lesiva dell’altrui sfera personale mediante la rimozione dell’account.
(Cass. Penale Sez. III, sentenza 28 maggio – 17 ottobre 2019, n. 42565)

Reati edilizi: responsabilità del progettista-direttore lavori

Download PDF

L’assenza dal cantiere non esclude la penale responsabilità per gli abusi commessi dal direttore dei lavori, sul quale ricade l’onere di vigilare sulla regolare esecuzione delle opere edilizie ed il dovere di contestare le irregolarità riscontrate, se del caso rinunziando all’incarico.
(Cass. Penale Sez. III, sentenza 24 maggio – 25 settembre 2019, n. 39317)

Trattamento dati personali e diritto di difesa

Download PDF

Il necessario requisito del nocumento richiesto per la configurazione del reato dall’art. 167 d.lgs. 196/2003 non può ritenersi sussistente, in caso di produzione in un giudizio civile di documenti contenenti dati personali, ancorché effettuata al di fuori dei limiti consentiti per il corretto esercizio del diritto di difesa, in assenza di elementi fattuali oggettivamente indicativi di una effettiva lesione dell’interesse protetto, trattandosi di informazioni la cui cognizione è normalmente riservata e circoscritta ai soli soggetti professionalmente coinvolti nella vicenda processuale, sui quali incombe un obbligo di riservatezza.
(Cass. Penale Sez. 3^, sentenza 29 marzo – 29 maggio 2019, n. 23808)

DA LEGGERE