Delitti e Contravvenzioni

Appropriazione indebita e diritto di ritenzione

Download PDF
In tema di appropriazione indebita, il diritto di ritenzione esercitato sul bene altrui non ha efficacia scriminante se il credito che si intende tutelare non è liquido né esigibile. (Nella fattispecie, realativa all’incameramento, a titolo di compenso, di fondi della società da parte del liquidatore, la Corte ha ritenuto – sul presupposto dell’applicabilità della normativa prevista per gli amministratori alla disciplina del compenso per i liquidatori – che in mancanza di una delibera societaria di fissazione del compenso, la condotta configurasse il reato).
(Cass. Pen. Sez. II, 9 gennaio – 11 febbraio 2009, n. 6080)

Rapina e sequestro di persona, ipotesi di concorso

Download PDF
La privazione della libertà personale costituisce ipotesi aggravata del delitto di rapina (e rimane in essa assorbita) solo quando la stessa si trovi in rapporto funzionale con l’esecuzione della rapina medesima; mentre, nell’ipotesi in cui la privazione della libertà non abbia una durata limitata al tempo strettamente necessario alla consumazione della rapina, ma ne preceda o ne segua l’attuazione, in ogni caso protraendosi oltre il suddetto limite temporale, il reato di sequestro di persona concorre con quello di rapina.
(Cass. Penale Sez. II, sentenza 5 – 18 dicembre 2008, n. 46975)

Furto con strappo e rapina, differenze

Download PDF
La differenza tra il furto con strappo e la rapina risiede nella direzione della violenza, giacché è configurabile la rapina quando il fatto è commesso mediante violenza alla persona, mentre ricorre il furto con strappo quando la violenza è immediatamente rivolta verso la cosa e solo in via del tutto indiretta attinge la persona che la detiene; quando, cioè, il fatto è commesso mediante violenza sulla cosa anche se, a causa della relazione fisica intercorrente tra cosa sottratta e possessore, detta violenza abbia determinato una ripercussione indiretta e involontaria sulla vittima.
(Cass. Penale Sez. V, sentenza 10 ottobre – 19 novembre 2008, n. 43212)

La minaccia condizionata non costituisce reato

Download PDF
Esclusa la sussistenza del reato di minacce, quando la minaccia è formulata con frase formulata “condizionatamente”.

Furto, destrezza

Download PDF
Ciò che caratterizza la destrezza è la circostanza che l’agente si avvale di una sua particolare abilità (v. in questo senso Cass., sez. V, 23 marzo 2005 n. 15262, Gabriele, rv. 232140; sez. IV, 10 dicembre 2004 n. 10184, Illoni, rv. 230991) per distrarre la persona offesa, per indurla a prestare attenzione ad altre circostanze o, in sintesi, ad attenuare comunque la sua attenzione difensiva contro gli atti di impossessamento delle sue cose.
Questa interpretazione è accolta dalla giurisprudenza che ha più volte sottolineato come per ravvisare l’aggravante sia necessario comunque l’approfittamento di una qualunque situazione di tempo o di luogo idonea a sviare l’attenzione della persona offesa distogliendola dal controllo che normalmente viene esercitato sulla cosa al fine di garantirsene il possesso (v. Cass., sez. IV, 10 maggio 2007 n. 42672, Aspa, rv. 238296; sez. V, 10 ottobre 2005 n. 44018, rv. 232811; sez. V, 17 febbraio 2005 n. 12974, Russo, rv. 231123).
(Cass. Penale Sez. IV, sentenza 14 febbraio – 7 aprile 2009, n. 14492)

DA LEGGERE

TWITTER

‘ESCO A FARE UN GIRO E TORNO PRESTO’, IL GIALLO DEL COMMERCIALISTA UCCISO A TORINO. LE IPOTESI http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/quot-esco-fare-giro-torno-presto-quot-ultime-parole-figlia-238959.htm

Riforma del sistema giudiziario in Polonia e M.A.E. - https://www.osservatoriopenale.it/riforma-del-sistema-giudiziario-in-polonia-e-m-a-e/

Dove ci porteranno le accuse di parzialità rivolte alla magistratura? http://www.magistraturademocratica.it//comunicato/dove-ci-porteranno-le-accuse-di-parzialita-rivolte-alla-magistratura_3089