Home Diritto Penale Delitti e Contravvenzioni

Delitti e Contravvenzioni

Frode in commercio: requisiti normativi

Download PDF

L’art. 515 c.p. sanziona penalmente l’avvenuta cessione di beni laddove questi siano diversi, per origine, provenienza, qualità o quantità, rispetto ai beni dichiarati o pattuiti.
(Cass. Sez. 3^ Penale, sentenza 22 settembre – 26 ottobre 2020, n. 29578)

Occupazione abusiva di immobile

Download PDF

Il possesso delle chiavi dell’immobile consegnate all’originario assegnatario non è circostanza da sola idonea ad escludere la sussistenza del reato – per difetto della condizione di arbitrarietà dell’occupazione – nel caso in cui la permanenza all’interno dell’alloggio è pacificamente avvenuta in assenza di qualsiasi titolo legittimante e in assenza di alcuna specificazione  dei rapporti intercorrenti tra l’imputato e il precedente assegnatario.
(Cass. Penale Sez. II, sentenza 6 – 15 luglio 2020, n. 20940)

Violenza privata: elementi costitutivi

Download PDF

L’elemento della violenza nel reato di cui all’art. 610 c.p. (ma analoghe considerazioni possono svilupparsi anche per il reato di ragion fattasi) si identifica in qualsiasi mezzo idoneo a privare coattivamente l’offeso della libertà di detrminazione e di azione, potendo consistere anche in una violenza “impropria” che si attua attraverso l’uso di mezzi anomali diretti ad esercitare pressioni sulla volontà altrui, impedendone la libera determinazione.
(Cass. Sez. Quinta Penale, sentenza 11.12.2019 – 21.05.2020, n. 15633)

Maltrattamenti in famiglia: non scriminano le differenze culturali e religiose

Download PDF

di Sebastian Ciancio

I caratteri interpretativi legati al consolidamento del pluralismo culturale e religioso costituiscono un banco di prova importante per il nostro ordinamento giuridico.
La presenza di diverse identità ha modificato lo scenario della società italiana ridisegnandone un quadro giuridico alquanto variegato e innovativo.
La difficoltà relativa alla convivenza di queste identità non si riflette esclusivamente sull’organizzazione dell’ordine pubblico ma bussa alla porta del diritto penale in tema di cause di giustificazione.
Di recente, la Corte Suprema di Cassazione si è dovuta esprimere sul trattamento sanzionatorio di soggetti, appartenenti ad altre culture, imputati di un delitto contro la persona e la famiglia secondo i criteri normativi del nostro diritto ma valutati diversamente dalla loro cultura quanto ai canoni di liceità o di gravità.

Il file rappresenta una cosa mobile

Download PDF

Integra il delitto di appropriazione indebita la sottrazione definitiva di file o dati informatici attuata mediante duplicazione e successiva cancellazione da un personal computer aziendale, affidato all’agente per motivi di lavoro e restituito formattato, in quanto tali dati informatici – per struttura fisica, misurabilità delle dimensioni e trasferibilità – sono qualificabili come cose mobili ai sensi della legge penale.
(Cass. Penale Sez. II, sentenza 07.11.2019 – 10.04.2020, n. 11959)

DA LEGGERE