Home Diritto Penale Delitti e Contravvenzioni

Delitti e Contravvenzioni

Violazione della pubblica custodia di cose

Download PDF

Agli effetti della specifica tutela penale offerta dall’art. 351 cod. pen. l’espressione “cosa mobile particolarmente custodita in un pubblico ufficio, o presso un pubblico ufficiale o un impiegato che presti un pubblico servizio” va intesa con riferimento all’interesse dell’amministrazione all’inviolabilità delle cose ufficialmente custodite e la particolarità della custodia non si riferisce quindi al luogo, alla forma, o tanto meno al modo più o meno diligente con cui essa viene esercitata, bensì alla natura della cosa ed alla sua destinazione, onde il reato sussiste anche se in pratica la custodia sia inadeguata o negligente o del tutto trascurata.
(Cass. Penale Sez. VI^, sentenza 20 dicembre 2018 – 10 aprile 2019, n. 15838)

Falso ideologico per induzione: obblighi notarili in tema di identificazione

Download PDF

Risponde di falso ideologico in atto pubblico per induzione, a norma degli artt. 48 e 479 cod. pen., il privato che, dichiarando false generalità mediante esibizione di un documento di identità alterato, trae in inganno il pubblico ufficiale cagionando volontariamente una falsa attestazione circa i dati anagrafici dello stipulante, a nulla rilevando che il pubblico ufficiale, nel raccogliere la dichiarazione, sia tenuto, in base alla legge professionale, ad accertarsi dell’identità della persona che si costituisce nell’atto.
(Cass. Penale Sez. V, sentenza 15 febbraio – 28 marzo 2019, n. 13666)

Accesso autorizzato al fascicolo e fotocopie dei documenti

Download PDF

Non si configura il furto militare, neppure nella ipotesi del furto d’uso, a carico del soggetto che, senza autorizzazione, fotocopia  i documenti contenuti nel fascicolo che era stato oralmente autorizzato a consultare, poiché i documenti non possono dirsi sottratti, né usciti dalla disponibilità dell’amministrazione militare: il momentaneo possesso degli stessi al fine di fotocopiarli non può configurare il reato contestato.
(Cass. Penale Sez. 1^, sentenza 22 gennaio 2014, n. 16713)

Biglietti per entrare allo stadio contraffatti, quale reato?

Download PDF

Integra il delitto di cui all’art. 469 c.p. (contraffazione delle impronte di una pubblica autenticazione o certificazione e uso della cosa contraffatta) la condotta di colui che utilizza un biglietto di una partita di calcio con il sigillo fiscale contraffatto, posto che per impronta di pubblica autenticazione o certificazione si intende non solo quella proveniente da un ente pubblico, ma anche quella imposta dalla legge su determinati beni al fine di garantire al fruitore le autenticità della provenienza e della correlativa certificazione.
(Cass. Sez. II^ Penale, sentenza 8-22 gennaio 2019, n. 4419)

SOCIAL

397FollowersFollow
2,013FollowersFollow
657SubscribersSubscribe

DA LEGGERE

TWITTER

Omicidio dell'ultrà: Diabolik tradito da un amico. «Il killer è albanese» https://t.co/X3sH9Dmbv0 @ilmessaggeroit

“Talvolta un magistrato si forma una convinzione e non è più capace di rinunciarvi, così ogni elemento viene interpretato e costruito in funzione del preconcetto in un circolo interminabile di distorsioni logiche” - https://t.co/pIJzSGc5Zm