Home Diritto Penale

Diritto Penale

Diffamazione: tra diritto all’onore e libertà di critica.

Download PDF

Il diritto all’onore ed alla reputazione è un diritto fondamentale della persona, così come la libertà di manifestazione del pensiero è una libertà fondamentale dell’individuo. Quando quel diritto venga a confliggere con questa libertà, la prevalenza andrà assegnata all’uno od all’altra a seconda che sussistano o meno: l’interesse pubblico alla diffusione della notizia o dell’opinione; la verità putativa dei fatti narrati; la continenza delle espressioni adottate. Rispettate queste tre condizioni, il diritto all’onore sarà sempre recessivo rispetto alla libertà di manifestazione del pensiero.

Linee Guida in tema di violenza domestica e di genere

Download PDF

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna diffonde le Linee Guida  sull’applicazione della legge 69/2019, meglio conosciuta come Codice Rosso.
Rimandiamo al sito istituzionale per la visualizzazione della documentazione integrale: link sito istituzionale.

Oltraggio a magistrato in udienza

Download PDF

Va esclusa la ricorrenza della scriminante del libero esercizio del diritto di critica nei confronti del magistrato requirente che, in occasione della lettura del dispositivo della sentenza che aveva condannato l’imputato, venga da questi applaudito sarcasticamente accompagnando il gesto con la frase “adesso è contento PM?”, ciò in quanto il dissenso deve ritenersi espresso con modalità offensive e non invece realizzando un “mero sfogo difensivo” rivolto a disapprovare l’attività del Pubblico Ministero.
(Cass. Pen. Sez. VI, sentenza 14 marzo – 28 novembre 2019, n. 48555)

Diffusione dati personali attraverso social network

Download PDF

Il reato di illecito trattamento dei dati personali (ex art. 167 del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 vigente ratione temporis) realizzato in forma di diffusione dei dati protetti , resi ostensibili ai frequentatori di un social network attraverso il loro inserimento, previa creazione di un falso profilo, sul relativo sito, ha natura di reato permanente, caratterizzandosi per la continuità dell’offesa arrecata dalla condotta volontaria dell’agente, il quale ha la possibilità di far cessare in ogni momento la propagazione lesiva dell’altrui sfera personale mediante la rimozione dell’account.
(Cass. Penale Sez. III, sentenza 28 maggio – 17 ottobre 2019, n. 42565)

Omesso versamento IVA: elemento soggettivo del reato

Download PDF

Va esclusa la sussistenza del dolo generico, richiesto per la configurabilità del delitto di omesso versamento dell’iva previsto dall’art. 10 ter del D.Lgs. n. 74 del 2000, laddove l’imputato provveda al pagamento di dipendenti e fornitori in una prospettiva di continuità aziendale, nella convinzione, cioè, che tale scelta consenta di proseguire l’attività d’impresa attraverso il conseguimento di ricavi e di utili, venendo meno, così, la rappresentazione da parte dell’imputato della mancanza delle risorse necessarie per assolvere all’obbligazione tributaria.
(Cass. Sez. III Penale, sentenza 5 giugno – 16 ottobre 2019, n. 42522)

SOCIAL

397FollowersFollow
2,082FollowersFollow
679SubscribersSubscribe

DA LEGGERE

TWITTER

Concorso Commissari di Polizia: il bando per 120 posti https://www.altalex.com/documents/news/2019/12/05/concorso-commissari-polizia-bando?utm_medium=email&utm_source=WKIT_NSL_Altalex-00011364&utm_campaign=WKIT_NSL_AltalexFree08.12.2019_LFM&utm_source_system=Eloqua&utm_econtactid=CWOLT000004756340&elqTrackId=b49d5af0ae4a4bb781effa9438d1a6b7&elq=e897447e1f2e407fa7dd2fd9f634e431&elqaid=40584&elqat=1&elqCampaignId=22162

Alla lettura del dispositivo l’imputato applaude sarcasticamente accompagnando il gesto con la frase “adesso è contento PM?”. E' oltraggio a magistrato in udienza - https://www.osservatoriopenale.it/oltraggio-a-magistrato-in-udienza/